img9505
logo definitivo scritte bianche

Tenuta Pietraperciata, via Fondaco D'accorso sn, 98039 | Trappitello di Taormina (ME)

logo definitivo scritte bianche

Info & Contatti

Info & Contatti

Tenuta Pietraperciata, 

Via Fondaco D'accorso sn, 98039 
Trappitello di Taormina (ME)

+32 498 958386 | +39 329 8343562

info@giardinivictoria.it
 

Tenuta Pietraperciata, 

Via Fondaco D'accorso sn, 98039 
Trappitello di Taormina (ME)

+32 498 958386 | +39 329 8343562

info@giardinivictoria.it
 

Il Giardino, o meglio i  Giardini Victoria sono un parco ornamentale immerso nella storica Tenuta agricola Pietraperciata a Taormina. I lavori per rendere i Giardini fruibili al pubblico sono iniziati nel 2021 per permettere le prime visite nel marzo 2023. 

I Giardini Vicoria sono aperti solo su appuntamento e prenotazione dal mercoledì alla domenica.

Il Giardino, o meglio i  Giardini Victoria sono un parco ornamentale immerso nella storica Tenuta agricola Pietraperciata a Taormina. I lavori per rendere i Giardini fruibili al pubblico sono iniziati nel 2021 per permettere le prime visite nel marzo 2023. 

I Giardini Vicoria sono aperti solo su appuntamento e prenotazione dal mercoledì alla domenica.

CHI SIAMO

I Giardini Naturali Victoria

www.giardinivictoria.it @ All Right Reserved 2023 - Sito web realizzato da Flazio Experience

www.giardinivictoria.it @ All Right Reserved 2023 - Sito web realizzato da Flazio Experience


facebook
instagram
whatsapp

Il Giardino, o meglio i  Giardini Victoria sono un parco ornamentale immerso nella storica Tenuta agricola Pietraperciata a Taormina. Le attività fervono per permettere l'apertura al pubblico nel 2023. Il “tour-ista” di ogni provenienza potrà ammirare collezioni di fiori colorati e profumati, scoprire alberi rari e meno rari come bergamotti, chinotti, limoni di ogni tipo, carrubo, fico e fico d’India e quant’altro, inoltrarsi su sentieri in collina con essenze della macchia mediterranea e scoprire stagni e forse avvistare uccelli e insetti rari.

Vuoi ricevere maggiori informazioni sui nostri servizi? Richiedi maggiori informazioni.

Vuoi ricevere maggiori informazioni sui nostri servizi? Richiedi maggiori informazioni.

tw-08

Il secondo é la ri-messa a dimora nella sorprendente sezione detta “Pomario” di essenze e frutta come mandorlo, pesco, e altre pomacee insieme a olivo, vite, carrubo e agrumi a ricomporre quell’agricoltura tradizionale  che componeva il paesaggio di queste colline fino alla metà del secolo scorso; infine il terzo elemento è la riconnessione con il paesaggio Taorminese creato dai tanti viaggiatori del XIX secolo. Tra questi si distinse Florence Trevelyan che tanto amo' l'aspro paesaggio di Taormina che addolci' con collezioni di alberi, piante ornamentali e fiori provenienti “da vicino e da lontano” quali pini, cipressi, rose, peonie, lillà, glicini, e tanto altro.

Il tour-ista apprezzerà nei Giardini Victoria il grande valore dell’acqua e il suo uso oculato. Acqua dalle nevi sciolte del vulcano Etna che giunge ai Giardini Victoria col fiume Alcantara attraverso antichi canali per irrigare le colture nei mesi estivi; acqua dal cielo grazie ad un ciclo di recupero delle acque piovane, e l’acqua filtrata e trattenuta dalla geologia tipica dei monti Peloritani che sgorga da una cavità segreta nella Tenuta e che alimenta stagni e zone umide per uccelli, insetti, anfibi e farfalle.

I Giardini, di un’estensione di 6 ettari in collina, sono una realtà unica a Taormina perché non vi é nessun altro parco in tutto il territorio che apre le porte al pubblico per permettere di ammirare una ricca collezione di piante ornamentali e fiori e allo stesso tempo scoprire tanti aspetti di un'agricoltura tradizionale ancora in piena attività. 

Il piano del Giardino é stato disegnato in collaborazione con lo studio SciaraNiura di Francesco Borgese, attento protagonista da oltre 25 anni della tutela dei Giardini storici siciliani e attraverso essi della tutela del paesaggio. I Giardini Victoria offrono passeggiate straordinarie lungo  terrazzamenti che portano a punti di osservazione con viste suggestive. I Giardini invitano a scoprire e a lasciarsi trasportare da tre temi interconnessi tra di loro e sempre in sintonia con la Natura e la storia del territorio. Il primo è il recupero della biodiversità originale del territorio in cooperazione con l’Orto Botanico di Catania: è in corso un programma scientifico per il  recupero e reimpianto di essenze locali di macchia mediterranea.

tw-08img_2212img_9505img_2254img_0769img_2257img_0484img_2210img_2211img_2204img_2197img_0744img_9029img_2243img_2223img_2209img_2227img_2240img_2226img_2224img_9791img_8927img_2242img_2256img_2244img_2255img_2246img_2218img_2149img_2221img_2160img_2220img_2219img_2253img_2247img_2199img_2217img_2245img_2222img_2169
img4171

Vittoria Alliata di Villafranca

Presidente e fondatrice dei Giardini Naturali Victoria-Taormina

Vittoria Alliata di Villafranca nasce a Palermo e lì’ si laurea in Scienze Agrarie; con una borsa di studio Fulbright prosegue gli studi presso una delle cinquanta migliori università al mondo, la University of California di Davis dove nel 1981 consegue un Master of Science. In California trascorre due anni che segnano profondamente la sua formazione professionale: percepisce a fondo l’importanza di rafforzare le sue qualità innate di  creatività, curiosità e coraggio, che unite all’impegno e a delle solide basi scientifiche la accompagnano ancora oggi in tutte le sue attività.

In Foto: Vittoria Alliata di Villafranca

Al suo ritorno in Italia nel 1983, le si pongono delle scelte importanti. Proseguire una carriera universitaria votata all’insegnamento e alla ricerca scientifica oppure iniziare un’attività imprenditoriale che si fondi sull'azienda agrumicola Pietraperciata di proprietà di famiglia (l’Alliata accarezza a lungo l’idea di lanciare un’impresa vivaistica);o, in alternativa, impegnarsi in una organizzazione internazionale a servizio di  grandi ideali? Sceglie quest’ultima strada e nel 1985 entra nella Commissione europea dapprima per contribuire a disegnare una delle riforme della Politica Agricola Comune (PAC), poi per progettare e mettere in opera programmi di assistenza ai Paesi d’Europa centrale e orientale (PECO) dopo la caduta del muro di Berlino del dicembre 1989 e accompagnare i cambiamenti epocali che seguirono. Nella seconda metà degli anni novanta accompagna i PECO nel gigantesco processo di riforme legislative e di sistema necessarie per il loro ingresso graduale nel Mercato Unico dell’Unione europea, uno dei primi passi per l'allargamento” dell’UE degli anni 2000. Il Mercato interno, la politica degli appalti pubblici, e poi la Politica di Coesione sono alcune delle principali politiche che contribuisce a disegnare e ad attuare. E’ nominata direttrice nel 2008 e da allora ha diretto team di professionisti provenienti da tutti gli Stati Membri dell’Unione Europea (UE)  per accompagnarli al raggiungimento degli ambiziosi obiettivi della Politica di coesione economica, sociale e territoriale. L’Alliata lascia la Commissione europea nel 2021 perché ha maturato l’idea di portare a termine col marito, il britannico William Floyd, un progetto a lei molto caro, quello di creare un Giardino botanico ornamentale nella sua azienda in Sicilia e aprirlo al pubblico: i Giardini Victoria. “Questa idea imprenditoriale vuol dire per me mettere insieme, come a comporre  un puzzle, le esperienze più significative della mia vita fino ad oggi e così’ contribuire concretamente alla ripresa sostenibile del territorio siciliano dal quale provengo -dice l’Alliata.- Con questo mio progetto intendo operare e dare il mio sostegno personale affinché alcuni degli obiettivi dell’Unione Europea nella quale ho militato per tanti anni, si concretizzino: lotta contro la perdita della biodiversità, impegno per la salvaguardia del territorio e del paesaggio, contributo alla creazione di posti di lavoro e alla diversificazione sostenibile delle attività economiche in zone rurali svantaggiate. “Sostenibilità” per me non é uno slogan, ma vuol dire promuovere uno sviluppo che metta al centro la dignità della persona umana e il rispetto della Terra. Credo che il contributo dei singoli se portato avanti con impegno ed integrità possa fare molto. Metto a disposizione le competenze che ho acquisito in tutti questi anni: capacità manageriale, profonda conoscenza delle politiche dell'UE e del funzionamento delle sue Istituzioni, rete di conoscenze in tutto il mondo.

img2245

Newsletter

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Le attività fervono nei Giardini Victoria che ha aperto al pubblico nel marzo 2023. Rimani aggiornato su tutte le novità e le promozioni sui servizi de I Giardini Naturali Victoria | Taormina

 

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder